...necessaria solitudine
nel flusso inarrestabile
che fa l’esistere poesia...


 
















MAGNIFICATIO

Alta bellezza vola

Collana Plumbago Ibiskos-Ulivieri









Considerazioni sulla Bellezza




Nel voler celebrare la Bellezza, alti, molto alti sono i rischi di cadere in una estetica.
La Bellezza, per essere tale, deve generare quell’insieme di emozioni positive che donano significato all’esistere. Dunque, si tratta di prestare ascolto a una intelligenza percettivo-emozionale positiva. è armonia consapevole/inconsapevole, interiore/esteriore, intesa come equilibrio di opposti, altresì come splendore percepibile spingendosi oltre la sensazione, affidandosi a una visione che armonizzi anima, corpo e natura. Bellezza intesa dunque, come emozione profonda, capace di dare pienezza alla vita, perché tutto sia pace e armonia. è il suo potere salvifico che mi affascina, libera e che umilmente celebro in Magnificatio attraverso un elogio dell’Arte, quale voce inequivocabile, universale ed eterna alla Bellezza, sia essa musica, colore o parola
.

Gaia Ortino Moreschini











ulivi_vangogh_n
Passa la presenza del mondo,
in ogni cosa passa.
Tra rami d’olivo, fiori,
nubi, astri nascenti.

Passano espressioni,
s’alzano e abbassano
in equilibrio tra terra e cielo,
speranza e assenze.
Gli ulivi, V.Van Gogh (1889)

Onde violente erranti,
dolcezza invocano,
superstiti all’abbandono,
a lucido delirio.









In ombra e luce odi
il pianto dei tuoi cavalli
fedele, amabile, amico.
Solitudine d’uomo/eroe che
nulla può contro il destino.


Patroclo, J.L. David (1780)

Divino per bellezza,
nudo innanzi alla morte,
aurea dignità nel pianto
t’avvolge. Valore, orgoglio
sfida, predestinazione..

Tu che volgi le spalle,
lacerato dall’orrore,
dall’estasi di vita.








topo
Che l’uomo sappia
delle ombre mute
che egli stesso sparge.

Delle vanità oggi,
pietre aguzze
che lacerano il domani.
Del trasudare gelido
dal muovere guerra.



Topo di biblioteca, Spitzweg ( 1850 )

Che l’uomo sappia
della grave corazza
che lo rende indifferente.
Che oltre il muro
è sempre possibile.

Che morte non è
un funerale.
Che un libro lo può
approssimare al cielo. 

 
 
  Site Map